Uova Cioccolato

Che sorpresa queste uova…

Le uova per Pasqua sono una tradizione molto antica, risalgono già alla Pasqua ebraica. Quelle di cioccolato, invece, sembra che siano apparse per la prima volta all’epoca di Luigi XIV, il famoso re Sole. Ma perché parlare ancora di uova dopo Pasqua? Per un dolce problema che spesso ci troviamo a dover affrontare nell’immediato seguito delle festività: come possiamo utilizzare il troppo cioccolato delle uova che abbiamo in casa?

Che siano al latte o fondenti, bianche o al gianduia, con le mandorle o al pistacchio, ogni gusto permette di creare una ricetta nuova, un’idea particolare o un divertente gourmet, tra torte, glasse, biscotti, mousse e molte altre invitanti proposte.

Per esempio il sito web Giallozafferano ci suggerisce tante possibilità per recuperare il cioccolato delle uova di Pasqua (cliccate qui per vederle). Tra le molte, vi suggeriamo di provare la torta di cioccolato senza burro e uova (cliccate qui per la ricetta) o i Muffin alla nocciola, pane e cioccolato (qui la preparazione e gli ingredienti).

Se vogliamo optare per una glassa (ottimo il cioccolato fondente o quello bianco per ricoprire le fragole oppure la banana flambé) possiamo seguire i suggerimenti di Donna Moderna (qui la ricetta per la glassa al cioccolato bianco) o del sito Comefare.com (qui la glassa al cioccolato fondente). Preferite una crema appetitosa? Allora il sito Tortealcioccolato.com vi suggerisce un’interessante crema al limone e cioccolato bianco (cliccate qui per la ricetta).

Infine, se non avete molto tempo ma tanto cioccolato, il sito La Cuochina Sopraffina vi offre validi spunti facili e veloci per preparare dolci come i cookies americani con scaglie di cioccolato, il salame di cioccolato o arrivare fino alla preparazione del liquore al cioccolato (cliccate qui per le ricette).

E per la mise en place delle vostre preparazioni, ovviamente il suggerimento va alle nostre collezioni in stile country. Questa volta magari l’idea è di utilizzare dei colori tipici del lusso d’altri tempi, in chiaro contrasto con il cioccolato delle vostre golose rivisitazioni.

Buon lavoro e buon appetito!